Ultimi Articoli

Rimani in contatto

Seguici sui social

Eurovelo 8: l’itinerario del Mediterraneo

Da Cadice a Cipro lungo la costa nord del Mediterraneo.

 

L’Eurovelo 8 è di poco inferiore ai 6.000 km. Tocca ben 11 paesi: Spagna, Francia, Principato di Monaco, Italia, Slovenia, Croazia, Bosnia Erzegovina, Montenegro, AlbaniaGrecia e Cipro.

 

Cadice

Cadice

Probabilmente tra i più difficili itinerari della rete Eurovelo visto che scorre in gran parte in aree poco attrezzate per il turismo a due ruote dove le strade sono piuttosto trafficate specialmente nel periodo estivo.

Il percorso inizia in Andalusia a Cadice e prosegue lungo la costa oltrepassando tutte le locali cittadine balneari e lo Stretto di Gibilterra, mantenendo sempre il mare sulla destra. Dopo 284 km si raggiunge Malaga, splendida città che conserva i tesori di ben tre civiltà: Romani, Arabi e Cristiani. Proseguendo lungo il percorso una piccola deviazione porta nell’entroterra a visitare Granada, tra i più famosi luoghi della Spagna. Tornando a pedalare sulla costa si incontrano poi le città di Alicante, Valencia e Barcellona.

In Francia l’Eurovelo 8 si può dividere in due lunghi tratti: il primo Languedoc-Roussillon scorre lungo la costa, mentre il secondo nella regione Provence-Alpes-Cote d’Azur nell’entroterra. In questo modo si evita gran parte del pericoloso traffico della Cost’Azzurra. Inizialmente il panorama non si differenzia molto da quello del litorale spagnolo e si procede spediti fino a Montpellier. Da qui non manca molto al confine con la regione sopra menzionata. Andando avanti il tracciato evita la costa e purtroppo anche la meravigliosa città di Avignone. Si torna in vista del mare presso la cittadina di Cagnes-sur-Mer e si prosegue attraverso Nizza.

Con altri 15 km si valica il confine con l’Italia e il percorso prosegue lungo il litorale ligure per poi inoltrarsi nella Pianura Padana costeggiando il fiume Po in direzione di Venezia. Superata la splendida città lagunare il tragitto porta a visitare anche Trieste e dopo un breve tratto in territorio sloveno arriva in Croazia.

Il percorso croato è molto movimentato dal punto di vista altimetrico ma le pendenze si mantengono sempre sotto il 5-6%. Dall’Istria si pedala fino alla Dalmazia attraversando Spalato e Dubrovnik, due delle più belle città del paese.

I continui sali-scendi persistono anche lungo la costa del Montenegro. In questo tratto dell’Eurovelo 8 si superano diverse località turistiche del paese con spiagge, centri termali e ambienti naturali incontaminati ancora poco interessati dal turismo di massa.

Entrando in Albania si ritrova finalmente un lungo tratto di pianura che scorre nell’entroterra per circa 45 km.  All’altezza della città di Alessio (Lezhë) si ritorna a pedalare lungo la costa. Il percorso segue dunque il profilo del litorale albanese fino alla capitale, Tirana, e una volta oltrepassata questa si addentra tra le dolci colline locali.

Cipro

Cipro

Arrivati in Grecia, l’Eurovelo 8 prende deciso la strada per Atene evitando la costa per raggiungere in fretta il Mar Egeo. Domokos, Termpopili, Tebe sono solo alcuni dei luoghi storici più belli che si attraversano lungo il percorso. Nella capitale greca è assolutamente imperdibile una visita all’Acropoli, lo straordinario sito archeologico da cui si domina l’intera città.

Ufficialmente l’Eurovelo 8 termina a Cipro. Per fare il giro dell’isola basterà seguire le numerose strade panoramiche lungo la costa.

 

 

Fate Attenzione: non tutti i tratti del percorso sono stati ancora realizzati, si consiglia di controllare il sito ufficiale di Eurovelo per ulteriori informazioni.

Cosa ne pensi di questo articolo?