Ultimi Articoli

Rimani in contatto

Seguici sui social

Eurovelo 4: il percorso dell’Europa Centrale

Da Roscoff a Kiev attraversando il cuore dell’Europa.

 

L’Eurovelo 4 è lungo circa 4.000 km e tocca ben 7 paesi: Francia, Belgio, Olanda, Germania, Repubblica Ceca, Polonia e Ucraina.

 

Bruges

Bruges

Il percorso ha inizio al porto di Roscoff in Bretagna, una regione periferica della Francia ancora molto attaccata alle antiche tradizioni celtiche. Il tragitto segue fedelmente il profilo della costa mantenendosi nell’immediato entroterra attraversando vasti campi e piccole cittadine. Lo stesso paesaggio si ritrova proseguendo in Normandia fino ad arrivare a Le Havre.

Il tratto belga dell’Eurovelo 4 è di soli 72 km: scarsa lunghezza ma alta qualità dei paesaggi. Particolarmente bella è la città di Bruges il cui centro storico, con i palazzi medievali che si specchiano nei canali artificiali, è Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Una volta superata Bruges si attraversa il confine olandese e si prosegue sempre lungo la costa del nord su piste ciclabili completamente in piano. Quindi il percorso si avvicina, senza attraversarla, alla città di Rotterdam per poi addentrarsi nella campagna olandese su tortuose stradine secondarie che evitano il traffico.

L’Eurovelo 3 prosegue poi in Germania e inizialmente ricalca la “Pista Ciclabile del Reno” attraversando Colonia e Bonn. Il tracciato segue poi il corso del fiume Meno passando da Francoforte e quindi inoltrandosi tra le dolci colline boscose della regione fino al confine con la Repubblica Ceca.

Qui il tragitto si fa interessante dal punto di vista altimetrico, si susseguono infatti salite e discese con pendenze intorno al 3%. La prima città che si incontra è Pilsen, famosa per la birra Pilsener esportata in tutto il mondo, e dopo un lungo tratto in aperta campagna si arriva a Praga, splendida capitale della Repubblica Ceca, tra le più belle dell’Europa Centrale. Il percorso ritorna a scorrere tra i campi fino a Brno, nota tappa del mondiale di F1 fino a qualche anno fa.

Kiev

Kiev

Il confine polacco è ora poco lontano e si raggiunge senza fatica. L’Eurovelo 3 continua verso Cracovia e vale davvero la pena fermarsi a visitare il suo centro storico, particolarmente suggestivo nelle ore serali. Il resto del tratto polacco scorre in tranquillità tra piccoli paesini di campagna fino alla frontiera con l’Ucraina.

Nonostante la scarsa attrattiva turistica che l’Ucraina esercita sugli europei, seguendo il percorso si visitano numerose città di antichissima fondazione come Leopoli e Zytomyr. Il tragitto dell’Eurovelo 3 termina nella capitale Kiev.

 

Fate Attenzione: non tutti i tratti del percorso sono stati ancora realizzati, si consiglia di controllare il sito ufficiale di Eurovelo per ulteriori informazioni.

Cosa ne pensi di questo articolo?