Ultimi Articoli

Rimani in contatto

Seguici sui social

Eurovelo 2: il percorso delle capitali

Da Galway a Mosca attraversando l’Europa sulla rotta più a nord: Irlanda, Regno Unito, Olanda, Germania, Polonia, Bielorussia, Russia.

 

L’Eurovelo 2 è lungo oltre 4.100 km ed è uno dei tre itinerari della rete europea che percorre il continente nella sua lunghezza.

 

Dublino

Dublino

Partendo da Galway, la prima capitale che si incontra è Dublino. In Irlanda si pedala sempre su strade secondarie tra piccoli villaggi di campagna ricchi di storia e tradizioni. Raggiunta la sponda orientale del paese, dopo “appena” 215 km è necessario imbarcarsi per il Galles.

Inizialmente il tragitto corre lungo due isole della campagna gallese prima di approdare sulla terra ferma nella città di Bangor.

Molto caratteristici sono i paesini che si incontrano lungo la rotta: il più particolare è sicuramente “Llanfairpwllgwyngyllgogerychwyrndrobwllllantysiliogogogoch” (Chiesa di Santa Maria nella valletta del nocciolo bianco, vicino alle rapide e alla chiesa di San Tysilio nei pressi della caverna rossa) che vanta il nome di luogo più lungo d’Europa! Dopo alcuni km di continui sali-scendi, a tratti impegnativi, si prosegue sul ponte di collegamento con l’Inghilterra.

Superata la città termale di Bath, su un percorso quasi completamente pianeggiante si segue il corso del fiume Tamigi arrivando nella seconda capitale: Londra. Una sosta nella city è d’obbligo prima di riprendere la strada attraverso la campagna dell’Essex fino a Harwich, dove con qualche ora di traghetto si potrà raggiungere l’Olanda.

In questa nazione si corre per alcuni km sotto il livello del mare. La viabilità ciclistica è molto ben organizzata: si pedala sempre su piste ciclabili o stradine poco trafficate. L’itinerario dell’Eurovelo 2 non tocca Amsterdam ma passa molto vicino a Utrecht e all’Aja, città di estrema importanza poiché sede del governo e di numerose organizzazioni internazionali.

Una volta sconfinato in Germania, il percorso attraversa le città di Münster e Höxter prima di puntare dritto verso Berlino, terza capitale che si incontra. I restanti 120 km prima del confine polacco sono caratterizzati da un paesaggio particolarmente piacevole con numerosi laghi circondati da grandi aree boscose.

L’itinerario Eurovelo in Polonia, Bielorussia e Russia è ancora in gran parte sulla carta, ma basandosi sulle informazioni presenti sul sito ufficiale si riesce a delineare un continuo.

Il tracciato scorre per lo più in campagna ad eccezione dei tratti in cui attraversa velocemente le città. La prima che si incontra è Poznan e a seguire Varsavia, quarta capitale toccata dall’Eurovelo 2. E’ un bellissimo centro abitato, dinamico e moderno, ricostruito completamente dopo i bombardamenti della II Guerra Mondiale.

Mosca

Mosca

Per entrare in Bielorussia, visto che si lascia l’Unione Europea, servirà il passaporto. Anche qui il percorso continua in mezzo a vasti campi coltivati, ma si passa anche da Minsk, la capitale, che ha un centro storico piuttosto notevole e ricco di monumenti.

In Russia si incontra qualche minima pendenza che rende il viaggio, sempre  attraverso la campagna, più interessante e speciale. L’Eurovelo 2 termina nel centro di Mosca: immaginate l’emozione di entrare nella Piazza Rossa del Cremlino dopo così tanti km in bicicletta!

 

 

Cosa ne pensi di questo articolo?