fbpx

Ultimi Articoli

Rimani in contatto

Seguici sui social

Sostituire la catena della bicicletta

La catena della bicicletta è uno dei componenti più soggetti a usura e quello che va sostituito più spesso. Quando è necessario acquistare una nuova catena, la cosa migliore è comprarne una con le stesse caratteristiche. In particolare serve conoscere:

  • La velocità del posteriore (ovvero il numero dei pignoni): importante per individuare la catena della giusta larghezza.
  • Il gruppo di appartenenza
  • Eventuali aspetti particolari: come speciali trattamenti superficiali antiruggine o anti-deterioramento oppure particolari tecnologie costruttive.

La catena è più soggetta a deterioramento rispetto ad altri componenti perché è esposta alla polvere, al fango ed all’acqua. Però, più dell’usura dovuta alla corrosione degli agenti atmosferici, la catena soffre di un effetto meccanico detto “allungamento”.

Questo perché essa lavora in continua trazione e tale forza a lungo andare modifica la distanza tra i perni. Quanto tempo impieghi per allungarsi tanto da compromettere le performance del ciclista non ci è dato saperlo, dipende infatti da:

  • Chilometraggio
  • Uso del cambio
  • Uso in condizioni gravose

COME SOSTITUIRE LA CATENA DELLA BICICLETTA
Per sostituire una catena usurata occorre avere a disposizione:

  • Sgrassatore e straccio
  • Pennello e solvente
  • Smagliacatena
  • Pennarello indelebile
  • Lubrificante

Una volta pulita la trasmissione, si procede con lo smagliacatena a sfilare la catena vecchia. Quindi si toglie la catena nuova dalla confezione e con uno strofinaccio imbevuto di sgrassatore si pulisce per eliminare dalla sua superficie il prodotto oleoso utilizzato come antiruggine.
La nuova catena deve essere misurata sulla bicicletta per definire la lunghezza adatta. Una volta individuata la giusta misura si fa un segno con il pennarello e si eliminano le maglie in eccedenza. Quindi si chiude la catena e si lubrifica adeguatamente.

Cosa ne pensi di questo articolo?