fbpx

Ultimi Articoli

Rimani in contatto

Seguici sui social

Quanto vale la vita di un ciclista?

Trauma cranico, costole forse incrinate ed abrasioni.

Queste sono le condizioni del “fortunato” (si, fortunatamente Lui lo può raccontare) ciclista Omar di Felice. Ultracycling romano di 38 anni che era in procinto di iniziare a breve la sua nuova avventura: la traversata invernale del deserto del Gobi, in Mongolia.

Purtroppo Omar sarà costretto a posticipare il suo viaggio a causa, ancora una volta, ancora una volta di troppo, della disattenzione di un automobilista.

Il conducente dell’auto avrebbe travolto Omar in seguito ad un tentativo di sorpasso. Un tentativo eseguito a distanza di pochi cm dal ciclista. L’automobilista lo ha prima urtato con lo specchietto e poi lo ha travolto completamente.

Purtroppo, come Omar ha provato sulla sua pelle, si annidano più pericoli sulle strade di una società civilizzata, o che perlomeno tale si proclama, che nel deserto, luogo inospitale per antonomasia.

Ma quello di Omar è solo uno degli episodi che salgono alla cronaca, moltissimi passano inosservati.

Quindi, ancora una volta, ancora una volta di troppo, ci troviamo nuovamente a porci le stesse domande:

Quanto vale la vita di un ciclista?

Ahimè, la risposta che possiamo darci, e darvi, in merito a questo dilemma esistenziale lascia l’amaro in bocca. 28 centesimi? (il costo di 1 sigaretta) 15 centesimi? (il costo di 1 sms) Niente? (il costo di un WhatsApp)

Quando saranno presi dei provvedimenti in merito?

La politica tace ed a nessuno sembra importare della vita dei ciclisti. Probabilmente non sentirete parlare di Omar al telegiornale.

Sapete chi si cela dietro quei caschi? Dietro a quei manubri?

Delle persone, delle madri, dei padri, dei fratelli, delle sorelle, degli amici, delle amiche, Tu. Si deve fare qualcosa, subito, dobbiamo fermare questo scempio.

Domani potresti essere Tu.

Riportiamo il post ufficiale di Omar in merito alla vicenda.

Cosa ne pensi di questo articolo?