Piemonte in bici con i bambini: il Giro del Roero

Piemonte in bici con i bambini: il Giro del Roero

Il Roero è una regione storica del Piemonte compresa nella provincia di Cuneo. Assieme ai territori vicini delle Langhe e del Monferrato, il Roero è u

Il Roero è una regione storica del Piemonte compresa nella provincia di Cuneo. Assieme ai territori vicini delle Langhe e del Monferrato, il Roero è un’apprezzata area di produzione vitivinicola.

La coltivazione della vite è un’attività tradizionale della zona e col tempo è diventata anche un’attrazione turistica. Le ordinate distese di filari che caratterizzano il fianco delle colline conferiscono al territorio un valore paesaggistico senza eguali. Inoltre, nella zona del Roero si trovano anche numerosi alberi da frutta.

L’itinerario proposto è ideale per apprezzare il paesaggio della regione e non presenta particolari difficoltà. Con un discreto allenamento alle spalle e riposando per una notte a metà strada, anche chi viaggia in bici con la famiglia può facilmente completare gli 83 km del percorso.

Il giro del Roero in bicicletta inizia e termina a Canale, uno dei centri abitati più importanti della zona. Si comincia quindi a pedalare in direzione del borgo storico di Castellinaldo e poi verso Priocca fino a Magliano Alfieri. Il paese si trova sulla cima di un basso colle articolato attorno ad un magnifico castello che funge anche da belvedere panoramico.

Il percorso è un continuo saliscendi tra le colline. Si attraversano i borghi di Neive, Castagnito e Guarene, sede quest’ultimo di un altro castello molto suggestivo. A lato della via scorrono vigneti e frutteti, campi coltivati e pascoli.

Castello di govone (Roero, Piemonte - Virginiascarsi (Wikipedia), CC BY-SA 3.0

Castello di govone (Roero, Piemonte – Virginiascarsi (Wikipedia), CC BY-SA 3.0

Una volta arrivati a Monticello d’Alba si può fare una sosta per ammirare l’antica roccaforte dei nobili locali e la vicina torre medievale di Santa Vittoria.
Ci troviamo ora nei pressi di Bra, capitale ideale del Roero, dove si possono gustare la famosa salsiccia di vitello ed un ottimo bicchiere di Arneis, vino bianco perfetto per l’aperitivo.

Sempre immersi nella natura si prosegue quindi in direzione di Sommariva di Perno e Baldissero, area di produzione di fragole e frutta, e poi verso Montaldo. La strada qui scorre affianco a boschi protagonisti della caccia al tartufo e della produzione di miele.

Poi chilometri più avanti, dopo aver superato Vezza d’Alba, si rientra nel centro di Canale.

SCARICA L’ITINERARIO: Tour del Roero

COMMENTI