fbpx

Ultimi Articoli

Rimani in contatto

Seguici sui social

Mountain Bike e Cicloturismo: accoppiata possibile

La mountain bike non è solo un mezzo ideale per correre lungo sentieri e viottoli sterrati in mezzo alla natura durante il weekend. Il binomio mountain bike e cicloturismo è possibile e riserva anche diversi vantaggi al cicloturista rispetto ad una bici da trekking. Vediamo quali sono:

  • Possibilità di viaggiare in luoghi selvaggi
    Dato che è progettata per correre ovunque e con qualunque condizione atmosferica, la mountain bike si presta a lunghi viaggi in terre desolate come deserti e steppe solitarie.
    Il telaio è comodo e resistente, i copertoni sono dotati di un grip eccellente su ogni tipo di terreno e le sospensioni aumentano ancora il comfort. Tali caratteristiche la rendono una bicicletta ideale sia per viaggio completamente off-road che per un misto di sterrato ed asfalto.
  • Robustezza
    La mountain bike è affidabile su ogni tipo di terreno e su lunghe distanze. E’ più robusta di una bici da trekking e destinata a durare più a lungo nel tempo.
  • Disponibilità di rapporti
    Il ventaglio di rapporti utilizzabili su di una mountain bike è decisamente maggiore rispetto ad una bici da strada. Ciò permette di pedalare con sviluppi metrici più bassi ma con una più alta frequenza di pedalata (utile nel caso di terreno bagnato o cedevole).
  • Seduta più eretta
    La mountain bike permette al ciclista di stare più eretto in sella perché il baricentro è spostato verso la ruota posteriore. E’ una posizione decisamente più comoda per chi vuole percorrere molti km di seguito.
  • Maggior controllo
    Il manubrio di una mountain bike è di circa 330 mm più grande di quelli di una bici da turismo. Ciò significa una minore maneggevolezza, ma un maggiore controllo durante la pedalata.
  • Assorbimento delle vibrazioni
    I componenti della mountain bike (sospensioni posteriori ed anteriori, copertoni, tubi maggiorati) permettono si assorbire quasi totalmente le vibrazioni dovute al contatto ruota-terreno evitando l’affaticamento dei muscoli.
  • Modularità e potenza di frenata
    Con i freni a disco tipici delle mountain bike la frenata è decisamente più potente e modulabile rispetto ai freni a pattino delle bici da turismo.

Portare una mountain bike con sé in viaggio comporta però anche alcuni svantaggi, quali:

  • Pesantezza
    A meno che non ne utilizzate una in fibra di carbonio, le classiche bici da turismo risultano più leggere di una mountain bike.
  • Resistenza al rotolamento
    I copertoni di una mountain bike sono più grandi di quelli di una bici e quindi più grande sarà l’impronta a terra degli stessi e l’attrito da vincere per procedere in avanti. Inoltre le ruote tassellate sono un grosso svantaggio su asfalto.
  • Lunghezza dei rapporti
    La trasmissione della mountain bike è molto utile in salita, ma non altrettanto sulle lunghe distanze.
  • Manutenzione
    Sospensioni ed altre componenti della mountain bike sono decisamente utili, ma necessitano di manutenzione regolare e comunque possono rompersi.
  • Niente portapacchi
    Vista la totale impossibilità di montare un portapacchi, sulla mountain bike non si possono trasportare borse da cicloturismo. Unica soluzione è il bikepacking, cioè fissare alla bici sacche e borse appositamente pensate per la mountain bike.
  • Mancanza di parafanghi
    I parafanghi possono rivelarsi molto utili durante lunghi viaggi ma purtroppo sulle mountain bike di norma non sono previsti.

In conclusione per intraprendere un viaggio in bicicletta non si deve per forza rinunciare alla mountain bike: basta seguire alcuni accorgimenti per ridurre al minimo gli svantaggi sopra segnalati.

1) evitare i copertoni con tasselli troppo pronunciati. Meglio usare quelli con una tassellatura bassa e fissa ed una protezione in kevlar contro le forature.

2) preferite una mountain bike con sospensione solo anteriore con il bloccaggio della compressione della forcella. Due sospensioni sono più comode su lunghe tratte ma disperdono più energia.

3) fare affidamento sul bikepacking per trasportare le proprie cose.

4) le selle da mountain bike sono molto comode, pensate per assorbire i sobbalzi tipici della disciplina, ma sono anche molto affusolate perché spesso in mountain bike si pedala fuori sella. Valutate se tale caratteristica può andar bene per il vostro viaggio.

5) procuratevi dei parafanghi dalla casa produttrice o dei parafanghi universali.

6) prediligete le classiche trasmissioni con tripla anteriore e nove velocità a posteriore.

Cosa ne pensi di questo articolo?