Ultimi Articoli

Rimani in contatto

Seguici sui social

La “Via delle Case di Pietra” nell’Alta Langa

Il territorio dell’Alta Langa si distingue per la presenza di notevoli opere architettoniche realizzate con la tecnica del “Muro a Secco”. Si tratta di costruzioni tipicamente rurali come fattorie, cantine, casali, per i quali veniva utilizzata la caratteristica “Pietra di Langa”.
Esplorare questa zona in modo facile e lento, viaggiando in bicicletta, è possibile lungo la “Via delle Case di Pietra”.

L’itinerario cicloturistico ha inizio a Santo Stefano Belbo, uno dei principali centri abitati della zona, in provincia di Cuneo. Il primo tratto del percorso si sviluppa lungo i vigneti dai quali nasce il famoso Moscato del Piemonte.

Via via che si procede i filari di vite spariscono per lasciare spazio ai vasti noccioleti da cui si ricava la caratteristica “Nocciola Tonda e Gentile della Langa”. Questo prodotto è uno dei più apprezzati del territorio, protetto dal marchio di qualità IGP.

Il percorso attraversa i comuni di Cravanzana, Torre Bormida, Gonsegno e Camerana quindi sale verso il centro abitato di Gottasecca. La discesa seguente riporta a valle nei pressi del torrente Uzzone.

Si raggiungono Scaletta Uzzone e Pezzolo Valle Uzzone poi si affronta una nuova salita che conduce fino ad un santuario da cui si gode di una meravigliosa vista panoramica. Per tornare al punto di partenza si pedala nei pressi di caratteristici terrazzamenti realizzati in pietra e poi attraverso il borgo storico di Castino.

SCARICA L’ITINERARIO: Via delle Case di Pietra

Cosa ne pensi di questo articolo?