Cicloturismo

Il blog dedicato al cicloturismo ed ai viaggi in bicicletta

Scopri tutti gli articoli sul cicloturismo

Ultimi Articoli

Rimani in contatto

Seguici sui social

La rete di piste ciclabili in Estonia

Non la si sente nominare spesso, ma l’Estonia è uno dei migliori paesi europei da esplorare in bicicletta. Da anni ormai, il paese è impegnato nella costruzione di piste ciclabili che permettano al turista di muoversi in sicurezza in tutto il territorio. Il turismo slow è una nuova frontiera che l’Estonia non vuole farsi scappare.

I grandi spazi aperti e pianeggianti, la natura rigogliosa e le lunghe ore di luce di cui si può godere tra Maggio e Ottobre rendono l’Estonia una meta adatta anche ai cicloturisti meno esperti ed allenati.

Della rete di piste ciclabili nazionali fanno parte:

EE1 – l’itinerario si sviluppa lungo la costa, sul Mar Baltico attraversando varie cittadine balneari del’Estonia, capitali del divertimento estivo. Il percorso permette anche di visitare alcune isole posta a qualche decina di km dalla costa, ad esempio: Kihnu, Muhu, Saaremaa e Hiiuma.

EE3 – l’itinerario attraversa il paese da nord a sud partendo dal confine russo e terminando presso il confine lettone. Sviluppandosi nella parte più interna del paese, lungo il percorso si trovano numerose strutture alberghiere, città e aree naturali. Si attraversano infatti la cittadina universitaria di Tartu, il Parco Nazionale Karula e la zona di Otepaa nota come meta turistica estiva.

EE4 – l’itinerario attraversa il paese da sud a nord. Il primo tratto del percorso costeggia il confine lettone in direzione est nella parte più meridionale dell’Estonia. Si pedala immersi nella foresta su strade sterrate e asfaltate fino a Tartu e poi ancora verso nord fino a raggiungere la costa baltica. Il percorso segue fedelmente l’andamento della costa e termina a Tallin.

Cosa ne pensi di questo articolo?