fbpx

Ultimi Articoli

Rimani in contatto

Seguici sui social

Escursione in bicicletta al Forte Pozzacchio

La zona di Rovereto, la Vallagarina a nord del Lago di Garda, era un territorio di confine tra Italia e Impero Austro-Ungarico dove, nella Prima Guerra Mondiale, si sono combattute aspre battaglie.
Alcune delle fortificazioni usate al tempo di guerra sono arrivate intatte fino ai nostri giorni e sono visitabili: è il caso del Forte Pozzacchio. Interamente scavato nella roccia, questo fortino austo-ungarico si trova nel comune di Trambileno, circa 10 km da Rovereto, e si raggiunge solo tramite strada ciclo-pedonale.

Partendo dal centro storico di Rovereto, ci si dirige verso il cosiddetto “bosco della città”, un’area verde molto frequentata per passeggiate ed escursioni. Ci si lasciano alle spalle i vigneti locali e si continua in salita entrando poco dopo nel territorio di Trembileno.

   

Nella frazione Ca’ Bianca, il torrente Leno ha creato un meraviglioso canyon che dal sentiero ciclabile si può ammirare dall’alto. Si procede superando le località di Terragnolo e Boccaldo, sede del cimitero militare austro-ungarico.

Ci si inoltra quindi nel bosco di Pian del Levro e poi nella frazione di Pozzacchio. Da qui inizia uno sterrato che conduce fino al forte. Le parti originali della struttura sono state restaurate perfettamente ed a queste sono state aggiunte passerelle e scale in ferro che permettono la visita completa.

Dopo il tour della fortezza si sale di appena 100 mt fino alla frazione di Pozza di Trembileno per poi imboccare una lunga discesa che riconduce a Rovereto passando davanti all’eremo di San Colombano.

SCARICA L’ITINERARIO: Rovereto – Forte Pozzacchio

Cosa ne pensi di questo articolo?