Ultimi Articoli

Rimani in contatto

Seguici sui social

Consigli per un viaggio in bicicletta

Una premessa è d’obbligo: non esiste regola su cosa portarsi in viaggio. In solitaria o in compagnia, ogni viaggio, anche quello in bicicletta, è un fatto privato quindi ancora più privata è la scelta di che cosa riteniamo necessario, e/o indispensabile, per garantire il nostro comfort.

L’unica linea da seguire è quella della leggerezza, orientata non tanto nella ricerca maniacale di attrezzatura super sofisticata, ma piuttosto nella quantità di cose con cui riempire borse e zaino. Chi è alle prime esperienze ha la tendenza a portare più del necessario in particolare per quanto riguarda l’abbigliamento.
Due mute complete da ciclista, due maglie tecniche, una a maniche lunghe e una a maniche corte, un pile, un paio di bermuda e un paio di mutande è stato tutto il mio abbigliamento per un viaggio di tre mesi. Tenete presente che i capi indossati vengono lavati tutte le sere, quindi, siete sempre puliti e profumati.

Nei lunghi viaggi, anche se avete deciso di appoggiarvi per la notte a strutture ricettive, una tenda monoposto e un sacco a pelo sono una garanzia che la notte non sarà mai un problema.

Per quanto riguarda l’igiene personale: un sapone di marsiglia, spazzolino e dentifricio. Assicuro che sono più che sufficienti e se proprio avete un incontro galante vi infilate in un supermercato e acquistate al volo quello che ritenete sia la vostra arma vincente.

Un’attenzione particolare va riservata alla parte meccanica della vostra bicicletta. Prima di partire imparate, nel limite del possibile, a smontarla tutta con il set di strumenti che avete deciso ti portare con voi. Familiarizzate con il cambio delle pastiglie o dei pattini dei freni, dei fili; con le riparazioni non solo delle camere d’aria, ma anche dei copertoni.

Nel nostro viaggio in Sud America (60 giorni dormendo in B&B e ostelli) abbiamo rispettato la filosofia del minimo indispensabile affidandoci a materiali garantiti e collaudati.
Threeface ci ha fornito l’abbigliamento tecnico perfetto per un clima che andava da +40 a -5 gradi.
Vaude borse e accessori affidabili e comodi.
NRC la garanzia fondamentale di occhiali protettivi e confortevoli e leggerissimi.
Water to Go una borraccia filtrante che toglie il dubbio di rimanere senz’acqua potabile.
Garmin ha garantito la navigazione e la documentazione del viaggio.
Selle SMP è stata preziosa alleata avendo pedalato 7/8 ore al giorno per due mesi.

Cosa ne pensi di questo articolo?