fbpx

Ultimi Articoli

Rimani in contatto

Seguici sui social

Budapest in bicicletta

Budapest, Ungheria, circa 3 milioni di abitanti votati all’utilizzo della bicicletta per ogni spostamento quotidiano!
Questa grande città dell’est è a misura di ciclista e buona parte dei suoi abitanti gira per il centro in sella a colorate biciclette attrezzate di tutto punto.
Il feeling di Budapest con questo mezzo di trasporto economico e salutare fa riflettere: qui è stata organizzata la più grande Critical Mass del mondo (parteciparono quasi 100.000 persone tra cui l’allora presidente del paese) e nel 2013 fu presa la decisione di non farne più semplicemente perché non se ne sentiva più il bisogno.

Le piste ciclabili e le corsie riservate alle biciclette in condivisione con il traffico sono praticamente ovunque. La bici è semplicemente considerata come un normale mezzo di trasporto e non una moda o un divertimento, di conseguenza sulla strada godono del rispetto che meritano.
Fatte queste considerazioni, si capisce che Budapest è una città particolarmente adatta al cicloturismo. Molti hotel ed ostelli mettono a disposizione gratuitamente delle bici ed in centro si può approfittare di un ottimo servizio di bike sharing.

Un itinerario ideale per visitare Budapest in bicicletta è quello che dal centro porta fino alle Colline di Òbuda, appena fuori città.
Si parte dalla stazione ferroviaria di Keleti-Pàlyaudvar e si imbocca la bike line di Ràckòczi Ut, lunga strada rettilinea che ci conduce fin dentro l’antico quartiere ebraico. Quindi si continua a pedalare verso la Basilica di Santo Stefano seguendo la figura delle sue imponenti guglie che svettano sulla città.

  

I quartieri successivi sono Belvaros e Josefvaros, pochi km e ci troviamo di fronte al Danubio. Si attraversa il fiume sul Ponte della Libertà arrivando così ai piedi della Collina Gellert presso le più famose terme cittadine.

Si pedala costeggiando il Danubio, sempre su pista ciclabile, in direzione del Castello e del Bastione dei Pescatori. Superato il Ponte delle Catene si arriva all’Isola Margherita, unica isoletta del fiume nel suo tratto urbano. E’ una vera e propria perla della città! Un vasto parco completamente pedonale e davvero molto tranquillo.
Tornati sulla pista ciclabile, si imbocca un ampio viale in leggera salita che porta alla stazione di Varosmajor. Da qui un trenino-navetta, su cui è consentito il trasporto di biciclette, ci sposta di 5 km fino alle Colline di Òbuda.

Nonostante la vicinanza con la città, su queste colline dominano il silenzio e la natura. Un panorama davvero fiabesco che è possibile godere in bicicletta in tutta tranquillità. Volendo si può approfittare del Gyermekvasút, la “Ferrovia dei Bambini”, una linea turistica con personale dai 10 ai 14 anni, escluso il macchinista.
Si può sfruttare il trenino per riposare le gambe tra una stazione e l’altra del lungo sentiero che percorre le colline.
Terminato l’anello si scende quindi verso la città tornando verso il punto di partenza.

Scarica l’itinerario: Budapest in Bicicletta

Cosa ne pensi di questo articolo?