Ultimi Articoli

Rimani in contatto

Seguici sui social

La dieta del cicloturista

La bicicletta è un’attività che richiede un grande dispendio di energie, per gli atleti è quindi importante seguire un’alimentazione corretta che li rifornisca di tutte le energie necessarie.

Si comincia dal primo pasto della giornata: la colazione. Prima di mettersi in sella è bene ingerire cibi ricchi di acqua e sali minerali come la frutta. Ottime le banane che contengono molti sali minerali e potassio, è ideale anche una colazione con pane e marmellata, fette biscottate o latte scremato.

Per quanto riguarda il pranzo, meglio non esagerare. La pasta è ottima per rifornirsi di carboidrati e ripristinare gli zuccheri (che servono a ricostruire il glicogeno muscolare) ma attenzione a non usare sughi o condimenti troppo pesanti da digerire. E’ consigliato anche un altro spuntino di frutta. No a bevande gassate o troppo fredde e ovviamente niente alcolici!

Dopo il pasto è meglio aspettare circa un’ora prima di ricominciare a pedalare.

Alla fine della giornata è bene concludere con una cena adeguata alla vostra fame, ma senza esagerare se avete in programma di ripartire il giorno dopo. Il pasto della sera prima incide, infatti, molto più della colazione sulla giornata.

Tuttavia il vero carburante per il vostro corpo è rappresentato dall’acqua e dai sali minerali. dieta ciclista2Durante la pedalata è fondamentale bere ad intervalli regolari, circa ogni 15-20 minuti. Fate molta attenzione perché i sintomi della disidratazione si manifestano quando è già troppo tardi e le gambe sono ormai allo stremo. Il fabbisogno quotidiano di liquidi si aggira attorno ai 2,5 lt, ma se pensate che per una pedalata di 40 km (2 ore) si perde circa 1 lt di liquidi capite quanto bere sia importante durante e dopo lo sforzo fisico.

Ideale sarebbe portare con se due borracce: una piena d’acqua fresca e l’altra di sali integratori.

Cosa ne pensi di questo articolo?