Ultimi Articoli

Rimani in contatto

Seguici sui social

Kyle Warner: “Mi è venuta una grave pericardite dopo il vaccino Pfizer”


Kyle Warner, 29 anni , campione di mountain bike enduro , ha sviluppato una gravissima pericardite, dopo aver effettuato la vaccinazione anti-Covid , con il vaccino Pfizer. L’ennesima caso di pericardite improvvisa in un soggetto giovane e in salute . Il ciclista ha sviluppato i sintomi della pericardite dopo quindici giorni dalla somministrazione della seconda dose, è stato ricoverato d’urgenza per diversi giorni in ospedale. I medici gli hanno diagnosticato pericardite da vaccino con tachicardia posturale ortostatica e artrite reattiva, condizioni che hanno posto fine alla sua carriera agonistica.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Kyle Warner (@kylewarnermtb)

Il ciclista statunitense  , dichiara ” Mi avete detto che questo vaccino era sicuro ed efficace . E vi ho creduto. Sono stato costretto a letto, incapace di lavorare e incapace di fare esercizio per mesi. Ascoltare storie come la mia fa capire che siamo davanti a un problema serio. Non sto chiedendo di fermare la campagna vaccinale, ma solo di avere trasparenza e informazione su ciò che sta accadendo, in modo che noi, come paese, possiamo avere un dibattito onesto sui rischi dei vaccini. Credo che dove c’è rischio, ci deve essere la libertà di scelta.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Kyle Warner (@kylewarnermtb)


E senza rendersene conto, le persone restano gravemente malate e muoiono. Stiamo dando un grande disservizio al popolo americano. Si stima che moderna e Pfizer guadagneranno circa sessanta miliardi di dollari di entrate quest’anno dai vaccini covid-19 e con il lancio di booster. Sembra che gran parte di queste siano destinate a diventare entrate ricorrenti. Dobbiamo istituire un fondo con una parte dei proventi del vaccino per aiutare a guarire e studiare i malati, a risarcire le famiglie che hanno perso i propri cari a causa delle complicazioni del vaccino”.

Cosa ne pensi di questo articolo?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.