fbpx

Ultimi Articoli

Rimani in contatto

Seguici sui social

Impariamo ad usare i pedali a sgancio rapido (SPD)

I pedali a sgancio rapido, chiamati anche SPD (Shimano Pedaling Dynamics), sono ormai lo standard dei professionisti e stanno prendendo campo anche tra i ciclisti amatoriali che usano la bici per escursioni nel weekend o per spostamenti in città.
Tra i ciclisti della domenica ed i ciclisti urbani però permane un certo scetticismo rispetto a questo tipo pedali, per lo più legato alla loro praticità.
La tecnica di aggancio/sgancio necessita di qualche prova prima di essere del tutto padroneggiata: vediamo come imparare.

Un pedale a sgancio rapido è formato da due “forchette” governate da molle che si incastrano nelle tacchette fissate alla suola delle scarpe.
Quando appoggiamo il piede sul pedale, la forza applicata sulle “forchette” fa sì che queste ultime trovino spazio negli appositi alloggi della suola (le tacchette) e che lì si blocchino spinte dalla forza delle molle.
L’aggancio è possibile e saldo solo quando il piede è parallelo al telaio quindi se tentiamo di staccarci semplicemente sollevando il piede non succede nulla (il pedale si muoverà con noi). Per riuscire nello sgancio dobbiamo invece ruotare il tallone verso l’esterno liberando l’accoppiamento tra forchetta e tacchetta.

Per prendere confidenza con il giusto movimento potete provare una serie di esercizi:
1) posizionatevi vicino ad un muro e salite in sella. Con la spalla al muro, agganciate entrambi i pedali. In tale posizione ruotate il piede verso l’esterno finché non sentite il “clac” dello sgancio. Ripetete il movimento più volte sia con il piede sinistro che con il piede destro.

2) posizionatevi vicino ad un muro e salite in sella. Quindi agganciate i pedali, staccatevi dal muro e date due colpi di pedale. Frenate e cercate di sganciare il pedale mentre siete ancora in movimento. Se non riuscite a liberarvi potete semplicemente inclinarvi ed appoggiare una spalla al muro. Ripetete il movimento fino a che non vi sembrerà automatico.

3) scegliete una strada poco trafficata o ancora meglio se chiusa al traffico e priva di auto. Salite sulla bici, agganciate i pedali e cominciate a pedalare. Quindi immaginate di trovarvi in gara o sul vostro tragitto casa-lavoro e all’improvviso frenate. Il movimento di sgancio rapido dovrebbe già essere diventato spontaneo, comunque proseguite finché non vi sentite più sicuri.

4) provate ad affrontare lo sgancio in una situazione reale, all’inizio su un percorso breve e con poche insidie. Quindi valutate il vostro livello di sicurezza e se non è andata bene rifate gli esercizi precedenti prima di riprovare. Servono solo costanza ed allenamento.

Se avete intenzione di passare ai pedali a sgancio rapido, ma non volete esagerare nel salto tra flat e SPD, potete ripiegare su pedali ibridi che da un lato presentano le “forchette” e dall’altro sono completamente piatti.
Potete utilizzare le scarpe con le tacchette sulla parte piana e decidere di agganciarvi solo in certe situazioni.
Il passaggio da flat a SPD sarà allora ancor meno diretto e più facile da gestire.

Cosa ne pensi di questo articolo?