fbpx

Ultimi Articoli

Rimani in contatto

Seguici sui social

Grand Canyon Connector – itinerario nel selvaggio west

Il Grand Canyon Connector è un’itinerario ciclistico statunitense ideato e tracciato dalla Adventure Cycling Association, principale organizzazione di promozione del cicloturismo negli USA.
Il percorso permette di attraversare i parchi nazionali del Grand Canyon e dello Zion, nel profondo west americano.

Non è certo un itinerario semplice da affrontare: alcuni tratti si sviluppano in territori remoti privi di risorse e quindi è necessaria molta preparazione ed esperienza prima di partire. Va pianificato accuratamente l’approvvigionamento di acqua e cibo. Non può mancare neanche un kit di riparazione per la bici perché i negozi specializzati sono presenti solo nelle grandi città.

Si attraversano zone desertiche e montane dove i dislivelli non mancano. Il punto più alto dell’itinerario si trova nei pressi di North Rim a quota 2.600 m, per cui serve allenamento.
Per completare il percorso sono necessarie circa due settimane.

 

Percorrendo il Grand Canyon Connector da nord a sud, la città di partenza è Cedar City e quella di arrivo è Tempe. Si pedala nel sud dello Utah e per buona parte dell’Arizona.
Dopo appena pochi km si entra subito nello Zion National Park, un canyon di circa 24 km e profondo fino a 800 m. Il parco però non regge il confronto con il famoso Grand Canyon National Park in cui ci si addentra appena superato il confine tra i due stati.
Il parco controlla un’area di ben 4.927 km quadrati ed al suo interno si trova appunto il Grand Canyon, una delle meraviglie naturali del mondo scavato dal fiume Colorado.
Il percorso arriva fino a Grand Canyon Village e prosegue, lasciandosi alle spalle il parco, in direzione della città di Prescott.
Da qui si attraversano città medio-grandi in territori pianeggianti sebbene aridi. Prima di raggiungere la fine del percorso si ha occasione di visitare anche Phoenix.

Cosa ne pensi di questo articolo?