Ultimi Articoli

Rimani in contatto

Seguici sui social

Cicloturismo: ruote da 26” o da 29”?

Ogni cicloturista sa che in viaggio la parola d’ordine è comfort, maneggevolezza. Impossibile percorrere lunghe distanze per più giorni di seguito in sella ad una bicicletta scomoda.
Per ottenere il miglior comfort in bicicletta bisogna considerare diversi aspetti tecnici tra cui il diametro delle ruote.
Per le bici da touring le ruote standard sono sempre state quelle da 26”, ma da qualche anno alcune case ciclistiche hanno iniziato a proporre le ruote da 29”, ovvero lo stesso diametro delle biciclette da corsa. Quali sono le differenze? E come fare la scelta migliore?

Vantaggi del “ruotone” da 29”
maggior effetto gircoscopico: una volta in movimento permettono di mantenere facilmente una velocità stabile.
maggior sviluppo metrico: ad ogni pedalata compre una distanza maggiore del 5% rispetto alle ruote da 26”.
maggiore grip sul terreno: avendo una superficie più ampia permette anche una maggiore aderenza.
miglior superamento degli ostacoli, come dossi o marciapiedi.
minor affaticamento del ciclista: sulle bici che montano ruote da 29”, il ciclista si trova in posizione più eretta, seduta.

Svantaggi del “ruotone” da 29”
minore maneggevolezza: meno scattanti delle ruote da 26”.
raggiature più deboli: raggi più soggetti a rottura perché più lunghi.
biciclette più pesanti: telai e cerchi più grandi incidono sul peso della bicicletta in maniera considerevole.
costi maggiori

In generale la scelta tra una ruota da 29” ed una da 26” è legata soprattutto al personale stile di guida del ciclista ed al tipo di percorso che si intende affrontare.
Una caratteristica particolarmente significativa è poi l’altezza: un ciclista che supera i 185 cm potrebbe avere difficoltà su una bici da 26” perché troppo piccola, viceversa un ciclista alto meno di 167cm potrebbe avere difficoltà su una bici da 29” perché troppo grande.

Cosa ne pensi di questo articolo?