fbpx

Ultimi Articoli

Rimani in contatto

Seguici sui social

Bicycle Route 66

La Route 66 collega Chicago, Illinois, a Santa Monica, California. Celebrata in canzoni, libri, film e spettacoli televisivi, è una delle strade americane più famose e sognate dai viaggiatori di tutto il mondo.
Se anche voi ne siete affascinati sappiate che l’Adventure Cycling Association, principale organizzazione cicloturistica degli Stati Uniti, ha ideato un itinerario ad hoc per percorrerla in bicicletta: la Bicycle Route 66.
Circa 3800 km attraverso 8 stati pedalando su piste ciclabili e strade a basso traffico. Ad eccezione di qualche breve deviazione, il tracciato segue fedelmente la storica Route 66.
L’itinerario non presenta particolari pendenze perciò la difficoltà maggiore è rappresentata dai tratti desertici del New Mexico, dell’Arizona e della California. Per affrontare questi tratti è necessario portarsi dietro una notevole scorta d’acqua e tutti gli attrezzi necessari per riparare eventuali guasti della bici perché trovare aiuto immediato potrebbe essere difficile.

Il periodo migliore per partire in viaggio sulla Bicycle Route 66 è la primavera (da Aprile a Maggio), assolutamente da evitare il caldo torrido dei deserti e l’umidità del Midwest nei mesi estivi.
Per quanto riguarda il pernottamento, potete affidarvi ai campeggi a basso costo presenti lungo la strada ma è consentito anche il campeggio libero pressoché in ogni sua area.

  

Il percorso ufficiale della Bicycle Route 66 inizia presso la Buckingham Fountain di Grant Park, Chicago. Da qui dopo circa 75 km di piste ciclabili e sentieri ci si ricongiunge alla route storica. Quindi all’altezza di Madison County si costeggi al fiume Mississipi e si attraversa il Chain of Rocks Bridge arrivando a St Luis in Missouri. Sfruttando il Riverfront Trail si imbocca una parallela della Route 66, la I-44, e si prosegue sempre verso ovest per oltre 450 km prima di riprendere la route nella cittadina di Joplin.
Dopo un breve passaggio in Kansas si entra quindi in Oklahoma e poi in Texas. Da qui in poi i servizi di ogni genere cominciano a scarseggiare, si attraversano luoghi isolati e desertici tra cui anche una riserva indiana, nello stato dell’Arizona.

In New Mexico potete pensare ad una sosta a Gallup dove nel 2013 è stato inaugurato un bike park davvero notevole che l’amministrazione locale punta a far diventare la mecca degli appassionati di mountain bike.
Proseguendo ci si addentra nel Petrified Forest National Park e quindi sempre più a fondo in Arizona. L’ingresso in California presenta qualche difficoltà perché la zona da attraversare è soggetta a forti temporali che possono allagare la Route 66 di fatto impedendo il traffico. La soluzione è quella di ripiegare sulla I-40. Il tracciato finisce quindi a Los Angeles, località Santa Monica dove si trova il cartello che ne decreta la conclusione.

Cosa ne pensi di questo articolo?