Perchè Eroica California – un racconto di Cristina Rauso

Perchè Eroica California – un racconto di Cristina Rauso

Perché #eroicacalifornia?  Questa terra in cui il vento fa inchinare gli alberi e l’ #oceano inonda il cuore di chi si incanta a guardare, è stermina

Perché #eroicacalifornia?
 Questa terra in cui il vento fa inchinare gli alberi e l’ #oceano inonda il cuore di chi si incanta a guardare, è sterminata e feconda, in parte ancora vergine. La #california ha radici profondissime, quelle dei natii e degli innesti delle culture che ne hanno fatto casa, che si innamorano nel profondo.
Arrivate a #sanfrancisco , passate più di qualche giorno in bicicletta ed esplorate le colline tra salite imponenti e discese da aver male alle mani,città, oceano, boschi e scogliere. Prendete l’#oceanview fino a pensare che del mondo avete visto ancora poco. Attraversate la baia da #monterey. A #bigsur fermatevi un’ora o una notte a #loslobospark e poi tirate via fino a #cambria .
Inscrivetevi alla corsa, se siete dei granfondisti con una #gravel, #novaeroica vi tirerà il collo e vi divertirà. Se invece la vostra è la storia semplice, di un essere umano su una salita che accetta la sfida su una vecchia bici da corsa d’acciaio con i valori e i rapporti di un tempo, fate una follia, iscrivetevi ad #Eroicacalifornia. Arrivati in cima, il freddo dell’alba sarà scomparso tirato via a strattoni, pedalata dopo pedalata, lasciandovi immersi nel sudore ed allo sterro. Se avete l’istinto di gettarvi sotto una cascata o di togliervi i pantaloni in lanetta, fatelo pure, ormai avete dato tutto. Per chi invece vive in America e ha nel dna un “filare di Vita Italiano” e riconosce su una bici lo stemma del santuario del #Ghisallo, posso dire che Cambria non è il #Chianti. È simile ma completamente diverso, ed è proprio per questo che è il giusto inizio di un sogno da realizzare.
La risposta definitiva e più semplice a questa domanda mi è stata suggerita da un’anziana signora di Palermo incontrata su una scogliera, orgogliosa della figlia che lavora a San Francisco: “Vale la pena venire fino a qui. Sì, è bellissimo. Il mondo è bellissimo!” 

COMMENTI