Quando e quali carboidrati assumere per l’allenamento in bici

Quando e quali carboidrati assumere per l’allenamento in bici

I carboidrati sono la benzina dei nostri muscoli, la fonte di energia senza la quale non possono funzionare a dovere. Essi vengono immagazzinati sotto

I carboidrati sono la benzina dei nostri muscoli, la fonte di energia senza la quale non possono funzionare a dovere. Essi vengono immagazzinati sotto forma di glicogeno nel fegato e nei muscoli e vengono “bruciati” al momento opportuno quando si necessità di energia.
Più glicogeno è accumulato nei muscoli più questi risponderanno con forza e resistenza.

Per mantenere alti i livelli di glicogeno ed essere sempre pieni di energia, chi pratica sport dovrebbe mantenere una dieta equilibrata ricca di carboidrati (55-65%), proteine (10-15%) e grassi (25-30%).

Ad essere importanti sono soprattutto i carboidrati. L’ideale è assumerli prima dell’allenamento in bici ed anche nella mezz’ora immediatamente successiva. Questo perché rifornire il prima possibile le riserve nei muscoli permette di riprendersi velocemente e quindi essere pronti ad affrontare un’altra sfida.

  

Ovviamente se l’intensità dell’allenamento aumenta anche il consumo (e quindi la riserva) di carboidrati deve aumentare.

Al contrario, chi si allena in bicicletta per perdere peso deve fare attenzione innanzitutto alla quantità di carboidrati che ingerisce. Se la priorità è dimagrire bisogna assicurarsi che a fine giornata la bilancia calorica sia negativa. Ovvero fare in modo, con l’attività fisica, di bruciare più calorie di quelle che si assumono (sono sufficienti circa 500 calorie in meno al giorno).
In pratica bisogna aumentare l’intensità dell’allenamento senza aumentare di conseguenza la quantità di carboidrati assunti.

I carboidrati complessi, che si trovano negli alimenti integrali, sono da preferire ai carboidrati semplici, che si trovano negli alimenti raffinati. I primi infatti contengono tutte le parti originali del seme e tutti i nutrienti. Questi si digeriscono più lentamente e rilasciano energia in maniera duratura, forniscono minerali, vitamine, oligoelementi e fibre che aiutano a regolarizzare il metabolismo.

COMMENTI