Qualche informazione sulle Fat Bike

Qualche informazione sulle Fat Bike

Le fat bike sono l’evoluzione diretta della mountain bike, mitica bici da off-road nata negli anni ’70. La principale caratteristica di queste bicicle

Le fat bike sono l’evoluzione diretta della mountain bike, mitica bici da off-road nata negli anni ’70. La principale caratteristica di queste biciclette sono le ruote che montano pneumatici laghi almeno 3,7’’ e cerchi di oltre 44mm. Delle ruote giganti insomma, il cui diametro sfiora i 29’’.

Secondo la storia, la prima fat bike nacque in Alaska nel 1989 da un progetto di Simon Rakower. Egli aveva necessità di spostarsi sulla neve e quindi modificò la propria mountain bike che allora montava normali cerchi da 26’’.
Nello stesso periodo, bici simili furono realizzate in Messico per spostarsi sulle sabbie del deserto.

Nel 2005, la nota casa produttrice Surly presentò sul mercato Pugsley, la prima fat bike prodotta a livello industriale.

Come detto le fat bike sono realizzate per spostarsi su terreni particolarmente difficoltosi, che una normale mountain bike non riesce a superare: neve e sabbia in primis.
Le ruote maggiorate e la bassa pressione di gonfiaggio permettono di ottenere un’aderenza assoluta e quasi “galleggiare” sui terreni più morbidi.

Questo tipo di bici è indicato per pedalare lungo il greto di un fiume, sulla sabbia, sulla neve, nel fango, sulla ghiaia.

A differenza di come può sembrare le fat bike sono molto facili da controllare, grazie all’ampia superficie di appoggio. Questo permette anche ai biker meno esperti di affrontare percorsi dai tratti sconnessi senza troppa difficoltà.

Inoltre, pur essendo “fat”, non sono pesanti. Le ruote sono piene d’aria, sospensioni e ammortizzatori non servono quindi non incidono sul peso e sul mercato si trovano anche telai super leggerei in carbonio e alluminio. E’ possibile acquistare una fat bike inferiore ai 10 kg.
Questo le rende adatte anche ad escursioni e/o veri e propri viaggi. In questo caso, ad incidere sul peso, saranno soprattutto i nostri bagagli.

Un piccolo difetto delle fat bike è che, avendo un’alta aderenza sul terreno, è necessario imprimere molta forza nella pedalata. Tuttavia esistono anche con pedalata assistita.

COMMENTI