Qualche calcolo utile alla regolazione della bicicletta

Qualche calcolo utile alla regolazione della bicicletta

Calcolatrice alla mano, ecco qualche calcolo utile alla regolazione della bicicletta. Un bici perfettamente regolata sulle nostre misure è la perfetta

Calcolatrice alla mano, ecco qualche calcolo utile alla regolazione della bicicletta. Un bici perfettamente regolata sulle nostre misure è la perfetta compagna di ogni pedalata.

Calcolo della corporatura
Per classificare la corporatura ci si basa sull’indice schelico, un parametro slegato da qualsiasi unità fisica.
La formula per calcolare l’indice schelico è la seguente: (altezza da seduti/altezza totale) x 100.
Se il vostro risultato è:
Minore o uguale a 51 – appartenete alla famiglia dei “longilinei”
Compreso tra 51,1 e 53 – appartenete alla famiglia dei “normolinei”
Oltre 53,1 – appartenete alla famiglia dei “brevilinei”

Calcolo dell’altezza della sella
Si tratta della misura più importante da calcolare perché da essa dipende l’efficienza biomeccanica della pedalata.
Il modo migliore è affidarsi alla formula matematica per il calcolo dell’altezza messa a punto dal ciclista francese Bernard Hinault alla fine degli anni ’80.
Ovvero: altezza del cavallo x 0,885
Il coefficiente fu calcolato in base a studi fisiologici e biomeccanici.

Calcolo dello svettamento della sella
Ciò che s’intende per svettamento della sella è quanto sporge la sella dall’innesto con il tubo piantone. Anche per questo calcolo è possibile affidarsi alla formula messa a punto da Hinault.
Ovvero: altezza del cavallo x 0,235.
Il coefficiente fu calcolato in base a studi fisiologici e biomeccanici.

Calcolo dell’arretramento sella
La misura dell’arretramento sella influenza notevolmente la distanza tra sella e manubrio. Trovare il giusto baricentro è infatti fondamentale per evitare ribaltamenti in salita o discesa e per aumentare l’aderenza senza compromettere la scorrevolezza della bici.
La formula matematica per calcolare l’arretramento di sella è: svettamento di sella x [coseno ((inclinazione piantone/ (180×3,14))]
L’inclinazione piantone nelle bici da corsa è 75°, nelle mountain bike è 73°, nelle bici da turismo è 71°.

Calcolo distanza sella-manubrio
Ovviamente influenzata dalla misura dell’arretramento sella, il calcolo della distanza tra sella e manubrio determina l’assetto che avremo in bici: rilassato o aerodinamico.
La formula per calcolare questo dato è: busto x coefficiente aerodinamico.
Il coefficienti aerodinamico è 1,11 per le bici da corsa, 1,09 per le mountain bike e 1,07 per la bici da turismo.

Calcolo dell’escursione manubrio
Ovvero quanto il manubrio deve stare elevato rispetto al punto d’incontro tra tubo piantone e canotto sterzo.
La formula per calcolare l’escursione manubrio è: (cavallo x 0,13) + [(630 – lunghezza braccio)/2].

Calcolo dello scarto sella-manubrio
Si tratta della differenza di altezza tra la sella ed il manubrio. Questo valore influenza in particolare l’angolazione della schiena per cui è importante calcolarlo con precisione, specialmente nel caso in cui si intenda passare in sella diverse ore.
Lo scarto è detto positivo nel caso in cui il manubrio sia più in alto rispetto alla sella, privilegiando quindi l’aerodinamicità.
Lo scarto è detto negativo nel caso in cui il manubrio sia più in basso rispetto alla sella, privilegiando quindi la comodità.

Calcolo lunghezza del manubrio
Questo valore varia a seconda del tipo di disciplina. Un manubrio per la mountain bike è necessariamente più lungo di un manubrio da strada perché deve garantire comodità e sicurezza al ciclista.
In genere si fa riferimento all’equivalenza: lunghezza manubrio = lunghezza spalle.

COMMENTI