Come fare campeggio libero in un viaggio in bici

Come fare campeggio libero in un viaggio in bici

Fare campeggio libero durante un viaggio in bicicletta è una soluzione che permette di risparmiare notevolmente. Inoltre garantisce totale libertà sod

Fare campeggio libero durante un viaggio in bicicletta è una soluzione che permette di risparmiare notevolmente. Inoltre garantisce totale libertà soddisfando la caratteristica voglia di avventura dei cicloturisti.

Certo pernottare in una struttura alberghiera ha molti vantaggi in termini di comodità: docce calde, letti morbidi, riparo dalle intemperie. Se si pedala però in territori remoti, spesso il campeggio è l’unica soluzione.

Le zone in cui poter campeggiare liberamente variano molto da paese a paese. In nord Europa (Norvegia, Svezia, Finlandia, Islanda), il campeggio è in genere tollerato, mentre in paesi come la Germania, dove i camping attrezzati sono molto diffusi, non è indicato.

In linea generale è vietato campeggiare all’interno di aree protette e parchi nazionali ed ovviamente in proprietà private. E’ consentito invece in pressoché qualsiasi zona remota. Unico accorgimento da prendere è quello di non accamparsi troppo distante da strade e case, da luoghi in cui in caso di necessità si può chiedere aiuto.
Una volta trovato il pezzo di terra adatto, prima di posare la tenda assicuratevi di togliere eventuali pietre sporgenti.

La tenda ideale per il cicloturismo deve essere poco ingombrante ed il più possibile leggera. A questa infatti andrà aggiunto il peso di materassino, sacco a pelo ed eventualmente di un fornello comprese stoviglie ed accessori vari.

COMMENTI