7 Maggio 2017: Eroica Montalcino

7 Maggio 2017: Eroica Montalcino

EROICA MONTALCINO I percorsi Sono quattro le opportunità di vivere Eroica Montalcino in sella alla bicicletta vintage. Il percorso più impegnativo s

EROICA MONTALCINO
I percorsi
Sono quattro le opportunità di vivere Eroica Montalcino in sella alla bicicletta vintage. Il percorso più impegnativo sviluppa 171 chilometri attraverso la Val d’Orcia e i suoi tesori Unesco. Gli Eroici veri si innamoreranno di questo percorso! Preparatevi a sudare e godervi quanto di più Eroico si possa immaginare. Il percorso di 102 chilometri non è da sottovalutare; questo percorso è adatto a ciclisti allenati che non si spaventano davanti alle salite. Il percorso di 70 chilometri è adatto a quelli che vogliono cominciare a scoprire l’eroicità di un percorso Eroico su luoghi leggendari come Castiglion del Bosco. Il percorso di 46 chilometri è adatto a tutti quei che non vogliono affrontare il percorso lungo, ma che vorrebbero vedere alcune delle sezioni leggendarie del percorso lungo de L’Eroica, come Castiglion del Bosco.

Il festival
Un incontro di raggi e corone, di catene appassionate, la trasmissione di pensieri semplici, come semplici sono le forme della bicicletta; un triangolo e due cerchi.
A maggio ci sarà l’Eroica Festival. Intorno ai giorni mitici dell’Eroica di Montalcino, nel pieno della primavera toscana, stiamo organizzando un festival che è un sogno ad occhi aperti. Il colore delle parole, il suono dell’attesa e della speranza. Non serve essere campioni per andare in bici. Gli eroi sono dentro, vengono in migliaia da tutta Europa per riconoscersi in un linguaggio che è complicità, divertimento, passione, infanzia, sfida. A Montalcino ospiteremo artisti, campioni e gregari.
Cinque, sei e sette maggio, nel cuore della primavera italiana, nella terra più bella che si conosca, nel paese di Montalcino, noto per il vino e i paesaggi, per l’arte e per i panorami, decine di suggestioni artistiche si alterneranno nel centro storico, nel fascino che non conosce schemi e barriere culturali, che non descrive recinti, tutto in attesa della corsa Eroica.
Avremo sparsi per il borgo i versi, le canzoni, le immagini, le tracce e le storie dei campioni, i libri, le radiocronache che in passato ci hanno incollato agli altoparlanti come un messaggio vitale e irrinunciabile. La fatica in bici è una scuola di lealtà. Noi partiamo da qui, mangiare bene, semplice e naturale, arrivare dove il nostro corpo ci sostiene, è questa la scuola, aiutare il compagno in difficoltà. Ai ragazzi diremo che c’era una volta un uomo che vinse perché sapeva perdere. Direttore artistico del festival è Andrea Satta, voce dei Tetes de Bois

Tutte le info su: www.eroicamontalcino.com

COMMENTI